Riflessologia, la scienza per l’equilibrio di un corpo sano

Agosto 4, 2022 0
Riflessologia-la-scienza-per-lequilibrio-di-un-corpo-sano-1200x786.jpg

In molti si affidano alla riflessologia del piede come pratica di equilibrio, omeostasi e normalizzazione del corpo, ma non tutti sanno che la riflessologia è una disciplina molto più ampia che riesce a riportare l’intero organismo a uno stato di salute equilibrato e rilassato.

A partire dalla definizione dei coniugi Kunz, in The Complete Guide to Foot Reflexology, si può riassumere già la natura stessa di questa scienza: con il ripristino dell’omeostasi, gli organi del corpo, che sono in effetti aggregazioni di cellule, possono quindi ritornare a uno stato o a una funzione normale”.

Come tante altre scienze, anche la riflessologia affonda le sue radici nella storia, fin dall’Antico Egitto, e rappresenta il crocevia tra le conoscenze intuitive antiche e quelle moderne e tra la cultura dell’ovest tecnologico e quelle più percettive spirituali orientali. In che modo, come cita il medico Dompé, la riflessologia rappresenta la neurofisiologia dei riflessi, dei loro tipi, meccanismi, dei loro collegamenti a livello centrale? Alla base di ogni approccio di questa disciplina c’è il sistema nervoso che provvede a mettere in relazione il mondo esterno con quello interno del nostro organismo, servendosi di molti meccanismi riflessi per adeguare le risposte agli stimoli.

Nella mappa dei punti riflessi è possibile, infatti, identificare organi e apparati sui quali eseguire il trattamento di stimolazione in base alla valutazione energetica del problema da considerare. Per esempio, l’arco plantare laterale, nella riflessologia del piede, delinea la colonna vertebrale, sul quale lavorare per contrastare risentimenti dolorosi del tratto cervicale, dorsale o lombare, mal di testa di natura posturale e altri disturbi.

Riflessologia, per guarire dal dolore

Per comprendere la natura e la derivazione stessa del termine, si parte dall’affermazione che la moderna neurofisiologia fa sulla riflessologia. La stimolazione specifica di un punto cutaneo o di un tessuto connettivo genera una serie di reazioni sia locali che a distanza.

Ogni organo è proiettato su più dermatomeri ma si evidenzia tuttavia in un punto detto “massimale” di grande importanza per ciò che riguarda i riflessi. L’irritazione di un organo interno provoca attraverso il riflesso viscero-cutaneo un dolore, nella zona di iperalgia cutanea solitamente omolaterale, dolore trasmesso che eventualmente può irradiarsi a più segmenti contigui o al corpo intero. È da qui che, attraverso l’osservazione scientifica della Dicke, si cominciò a parlare di zone precise collegate a patologie specifiche.

Per usare una metafora, da Tiengo e Zoppia in Guarire dal Dolore, il groviglio di reti nervose del nostro organismo, in determinate condizioni, è come se creassero un cancello: se il cancello è aperto il dolore passa, se è chiuso viene bloccato. In questa dinamica, la scienza della riflessologia dimostra come le sensazioni tattili, apportatrici di analgesia e piacere, creino una chiusura al diffondersi delle sensazioni dolorifiche, innescando coi centri superiori un processo di feedback che rafforza il mantenimento dell’omeostasi del benessere.

Definizione e storia

Quando parliamo di riflessologia, ci riferiamo a una pratica di medicina alternativa che consiste nella stimolazione di zone del corpo definiti punti riflessi, attraverso la tecnica della stimolazione tramite massaggi o tocchi. Le zone del corpo da trattare con la riflessologia vengono chiamati punti riflessi: punti della superficie corporea su cui si proietta un determinato organo collocato anatomicamente, lontano da tale zona. Nonostante la distanza, trattando quel punto specifico si può condizionare con benefici l’organo che gli corrisponde.

Nonostante le tecniche riflessologiche facciano parte della medicina complementare, come medicina olistica di guarigione, sono molti a sostenere l’attendibilità della disciplina.

Già negli anni 70 gli studi di Head e Mackenzie oltre ad avere sicuro valore diagnostico furono usati già da loro stessi nella pratica terapeutica. Essi curarono con la riflessologia vari disturbi degli organi digestivi, oftalmici e altri problemi di salute. Anche in Italia la scienza ha visto i suoi esperimenti, grazie a Voltolini che studiò, nel 1883, la connessione tra il periodo mestruale e le modificazioni a carico della mucosa nasale. Negli stessi anni anche il Dott. Fliess dimostrò la relazione tra mucosa nasale e alterazioni della sfera genito-urinaria, sulle quali era possibile agire con meccanismi riflessi, ottenendo un netto ed inequivocabile effetto terapeutico a livello degli organi sessuali e dell’apparato urinario.

Riflessologia plantare

Quella che tutti però conosciamo di più è la riflessologia plantare, che ha origini ai primi del ‘900 con il medico statunitense William H. Fitzgerald, come precursore della Terapia Zonale. Il dottore aveva osservato come in certe tribù native pellirosse era in uso come strumento di cura il massaggio e la stimolazione dei piedi. A partire da questa osservazione, determinò una mappa di riflessi proiettati nel piede, in cui c’è una rappresentazione somatotopica di tutti gli organi, inteso come proiezione delle afferenze sensitive e delle afferenze motorie.

La riflessologia plantare è la pratica che prevede la pressione e il massaggio di specifiche zone dei piedi, con l’intento finale di apportare dei benefici per alcuni disturbi, sempre sulla considerazione che a determinate zone dei piedi corrispondano ben precisi organi e strutture nervose.

Successivamente il campo d’azione della riflessologia plantare fu esteso anche alle mani e tutt’oggi viene praticata per i benefici di diverse patologie e come tecnica di rilassamento.

Scopri il nostro corso di riflessologia plantare >

Diventa uno specialista del Benessere, partecipa ai nostri corsi!

Puoi scriverci tramite il form sottostante, richiedendo tutte le informazioni che desideri avere. Sarai ricontattato il prima possibile da un nostro consulente, che sarà lieto di aiutarti e di fornirti tutte le informazioni necessarie di cui hai bisogno.

    Nome

    Email

    Telefono

    Quale corso ti interessa?

    Scegli la tipologia di corso

    Richiedi Informazioni

    corsi massaggi roma - Igea formazione benessere


    IGEA Formazione e Benessere


    Siamo un team motivato che unisce alta formazione, competenza e approccio innovativo. Attivi nella docenza e con esperienza pluridecennale nel campo sportivo e del benessere, offriamo un metodo di insegnamento originale, performante e perfettamente efficace.

    Formazione e Benessere Igea 22
    Borgo Garibaldi, 80 – Albano Laziale RM
    Via Borgo Padova 5 – Camposampiero PD



    +393409939378


    info@formazionebenessere.com


    Chatta su Whatsapp



    Iscriviti alla Newsletter


    Iscriviti alla newsletter di Igea formazione e Benessere per ricevere informazioni sui nostri corsi ed eventi.



    Copyright 2024 - Formazione Benessere Igea22 SRLSD - P.IVA IT16595811007

    Apri chat
    Come possiamo aiutarti?
    Igea Formazione e Benessere
    Ciao👋
    Stai cercando un Corso di Massaggio Professionale?
    Come possiamo aiutarti?